Sostituzione Vetro Smartphone Tablet Consigli e altro - Salvatore Avolio
This site uses affiliate links. As an Amazon, Ebay and Aliexpress Associate We get a small compensation from qualifying purchases, at no cost to you.

Con l’utilizzo dei nuovi device che siano smartphone o tablet, sempre più persone si trovano ad affrontare questo tipo di problema, nel migliore dei casi una caduta  comporta la rottura del solo vetro o touch superiore lasciando intatto il display e quindi lasciando delle brutte crepe ma permettendo comunque l’utilizzo dello smartphone in quanto visibile nonostante l’urto.

Decidere se procedere da soli o  avvelersi di un tecnico per questa operazione delicata vanno esaminati tanti punti. Se fate una ricerca su Youtube troverete tante guide su questa operazione ma tutto cambia da device a device. In questo articolo vi indirizzerò sulla giusta scelta da fare in questi casi, e vi fornirò link e quant’altro per procedere all’acquisto di ciò che vi servirà per farlo, compreso i ricambi al miglior prezzo presente in rete.

Valutazione del danno

La prima osservazione da fare è riconoscere se il nostro smartphone presenta la rottura del solo vetro/touch superiore oppure anche del display sottostante. Anche senza esperienza ci sono delle cose facili da osservare, come procedere:

Accendere il telefonino attendere qualche secondo, a volte se non inserita la vibrazione si sente anche l’audio di accensione, dopodichè se non riusciamo a vedere tutto il display oppure se presenta qualche macchia nera/blu scura come il dispositivo rotto in basso

oppure se, come nei Samsung e altro modello vediamo la luce verde , rossa o blu in alto a destra o sinistra dello speaker da cui sentiamo le telefonate e lo schermo tutto nero, in questo caso non possiamo procedere con la sostituzione del solo vetro e quindi bisognerà acquistare tutto il display compreso di vetro superiore.

Nel caso in cui il display si vede è possibile anche continuare ad utilizzare il telefono senza alcun problema, per la maggior parte dei casi, ma per alcuni telefoni il vetro superiore non è semplicemente un vetro ma un vero e proprio componente elettronico come in foto sulla sinistra, detto quindi touch screen che ci darà quindi problemi nel suo utilizzo, ad esempio non risponde al tocco delle dita in tutta l’area del display o in parte.

Cioè se prendiamo come esempio i nuovi samsung S22, S23 ecc, questi presentano nella parte superiore un vetro, come in foto in alto sulla destra, cioè un pezzo che se anche tolto consente comunque l’utilizzo dello smartphone. Si proprio cosi, quello posto sotto il vetro ha due funzioni, display e touch allo stesso tempo. Naturalmente provo a spiegarvelo in maniere più semplice possibile senza utilizzare parole o concetti tecnici.

Tipo di Vetro/Touch del device

Dopodichè bisognerà procedere con l’individuare il tipo di vetro che abbiamo di fronte. Come spiegato in precedenza ci sono vetri e touch (veri componenti elettronici), nel primo caso questi vengono assemblati dalla casa madre con un Gel UV o pellicole OCA (Optical Clear Adhesive), e vengono valutati dall’azienda come un unico componente e non due (vetro + display). Quindi, per quanto riguarda una riparazione, la casa madre non effettua la sostituzione del solo vetro ma dell’intero display (vetro+LCD).

Nel caso di vetri touch quindi componenti elettronici, spesso questi vengono montati soltanto tramite biadesivo laterale e quindi più facili da sostituire ma più costosi in quanto non sono dei semplici vetri. Il mio consiglio è fare una ricerca su Youtube con la scritta “sostituzione vetro nomemodelloe osservare nel video se il vetro risulta incollato con del biadesivo laterale oppure resta incollato al display sottostante. Ad oggi quasi tutti gli smartphone presentano la prima soluzione, ovvero display risulta come un unico componente vetro + LCD.

Esempio

In foto vediamo un esempio di display con pellicola OCA dopo lo scollaggio del vetro tramite macchinari appositi:

Una volta individuato il tipo di vetro e la tipologia di montaggio che ha subito, bisogna valutare un’ultima importante cosa.

Attrezzatura e ricambi necessari

Nota Bene:  Con l’evolversi delle tecnologie e delle tecniche di sostituzione vetri, ci sono ora anche altre modalità di intervento, come spiegato in questo articolo inerente alla sostituzione dei vetri iPhone. Leggi qui “Sostituzione vetro iPhone“, mentre per la sostituzione dei vetri/Touch degli iPad di casa Apple clicca qui.

Vetro con Biadesivo

Nel caso in cui il vetro presenta soltanto del biadesivo laterale, allora credo che sia quasi alla portata di tutti che abbiano un minimo di manualità la sua sostituzione. L’attrezzatura necessaria è questa:

  1. Il plettro in acciaio flessibile Isesamo, acquistabile cliccando sul nome direttamente su ebay al miglior prezzo
  2. Pistola ad aria calda, o Phon che sprigioni però aria molto calda
  3. Cacciavite a stella, come in foto e non quelli neri piccoli che potrebbero danneggiare le viti

4. E in alcuni casi Biadesivo per il successivo incollaggio se non presente gia sul vetro nuovo acquistato, fare attenzione però che in alcuni casi come alcuni modelli Huawei il biadesivo da utilizzare è quello con spugna che fa anche un po da spessore. Biadesivo spugna

Per le guide di come smontare il vostro dispositivo vi consiglio la visualizzazione di video presenti su Youtube che vi danno l’opportunità anche di vedere a cosa andate in contro quando svitate o sollevate qualche componente prima di tagliare o rompere qualche flat o tasto.

Vetro con GEL UV

Nel caso in cui il vetro risulta incollato con GEL UV, allora credo che l’attrezzatura elencata in alto non basti per un ottimale risultato e soprattutto senza fare altri danni.

Per la separazione del vetro dal display si prosegue in questo modo, si smontano prima tutti i componenti dello smartphone, per evitare che le alte temperature a cui verrà sottoposto per scollare il vetro ne guastino qualcuno. Quindi necessità di macchinari più professionali che vi elencherò e illustrerò in un altro articolo con la presenza di qualche video tutorial.

Macchina utile per smartphone con smontaggio dal retro non molto costosa è questa:

Come in foto si avvale di un Filo di molibdeno(filo metallico sottile) spesso venduto insieme. Questo ha il compito di passare tra vetro e display per dividerlo, tale materiale essendo di “metallo” si scalderà e permetterà il taglio della colla con molta facilità e senza rompere il display. La temperatura da impostare su questa macchina, per procedere con la separazione del vetro, è tra i 90 e i 100 gradi centigradi, consiglio 90 per i display IPhone e 100 per quelli Samsung.

Per la separazione del vetro, invece, dei display con vetro curvo viene utilizzato un freezer (tecnologia criogenica). Ovvero un macchinario che porta la temperatura del display intorno ai -170°C solidificando la colla tra vetro e display. Dopodiché con qualche attrezzo o semplicemente carta da gioco come il poker ad esempio, si cerca di separare con una leggera forza il vetro. Ma per questa operazione più costosa e complicata pubblicherò un altro articolo e un video per spiegare meglio di cosa stiamo parlando.

Altro prodotto assoluamente da aquistare è l’acol isopropilico, si trova in ferramente come il marchio TRIATEX. Questo servirà a pulire il display dalla colla residua.

Per l’incollaggio invece abbiamo bisogno di una Pellicole OCA (GEL a pellicola gia solido) e una DIMA (forma dove alloggiare il display per collocare la pellicola in maniera precisa, ogni modello di smartphone ha la sua Dima). La prima applicata tramite un macchinario al vetro nuovo e posta sul display ripulito. Viene poi inserito in una macchina chiamata Laminatrice dove il display subirà un processo di incollaggio sotto vuoto particolare che vi illustrerò in un altro articolo ed infine passa in una macchina chiamata Vacuum OCA che ha l’obbiettivo di eliminare qualsiasi bolla d’aria rimasta tramite un ulteriore processo di sottovuoto.

Conclusione

Per i nuovi smartphone di casa Samsung che presentano vetri curvi, le operazioni su descritte non devono essere prese in considerazione. Per questi ultimi il processo di separazione e sostituzione vetro / touch si avvale di altri macchinari assolutamente necessari e molto costosi. L’operazione diventa più complicata e non sempre raggiunge i risultati desiderati, anzi, spesso si provocano danni al display irreparabili che possono presentarsi anche dopo qualche mese dalla sostituzione. Per tanto, anche se più costoso, diventa più conveniente e risolutivo la sostituzione del display intero.

Nota Bene: Con l’evolversi delle tecnologie e delle tecniche di sostituzione vetri, ci sono ora anche altre modalità di intervento, come spiegato in questo articolo inerente alla sostituzione dei vetri iPhone che vale in parte anche per smartphone Samsung o Huawei. Leggi qui “Sostituzione vetro iPhone“, mentre per la sostituzione dei vetri/Touch degli iPad di casa Apple clicca qui.

Nel caso di guasto totale al display oltre a leggere questo articolo sui display originali samsung Sostituzione Display Samsung Originale Service Pack, vi consiglio assolutamente questo sito in basso che presenta i migliori prezzi per questi ricambi. Unica pecca è il tempo di ricezione del pezzo, la spedizione avviene dalla Cina e in modo gratuito quindi va tenuto conto che i tempi di attesa variano dalle 3 alle 4 settimane. Non abbiate paura sul fatto che vi arrivi o meno la merce, per esperienza dopo aver acquistato molti ricambi posso dire di averli ricevuti tutti (Per i Samsung invece consiglio di leggere prima l’articolo sopra citato). Ecco il link:

Tale operazione non è per niente semplice, e con l’uscita di sempre più nuove tecnologie e metodi di assemblaggio dei nuovi device, la sostituzione di un vetro/touch sta diventando una delle cose quasi impossibili da fare senza i macchinari giusti e le capacità personali nel affrontare questo problema. Ma come specificato in più paragrafi di questo articolo la consultazione dei video su Youtube per queste operazioni resta la migliore scelta da utilizzare come guida. Buon lavoro

Commenti
Facebook
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox